LETTERA A MIA MADRE

dalle nostre sarte, in carcere.

Mamma, una singola parola che racchiude l’universo
con tutte le sue costellazioni.

Il dolce sapore che si insinua tra le mie labbra quando guardandoti negli occhi ti chiamo MAMMA e in quel momento la mia vita non ho bisogno di nient’altro perché ci sei tu che mi travolgi con la tua forza, il tuo sorriso e il tuo coraggio da grande combattente.

Tu mi hai insegnato che la vita non è mai facile, ma va affrontata sempre e comunque in ogni circostanza perché la vita è un dono sacro e comunque va vissuta.

 

Grazie mamma

Maria


Cara Mamma,

Oggi è la tua festa, lo so che per te sarebbe una vergogna, come lo è per me, ma io vorrei averti vicina, anche se in questo posto.

Ti porto sempre nel mio cuore mamma.

Ti voglio un mondo di bene. Sono Sicura che tu mi hai perdonata.

 

Maria

 


Mamma

Quest’anno non possiamo festeggiare insieme la tua festa, è il primo anno senza di te, e non sai come io mi sento, voglio allora affidare a questa breve lettera i miei auguri e la mia riconoscenza.

 

Quello che sono io lo devo a te,
alla tua pazienza e al tuo grande amore.

Mi manchi tanto mamma.

Maria


Non ci sono barriere fisiche,

 ostacoli  terreni che possano fermare l'amore tra madre e figlio.

 

Auguri a tutte le Mamme. 

Pagamenti accettati:

      





Passaparola con i tuoi amici